Torna indietro

La guida completo per fare pubblicità su LinkedIn Ads

Abbiamo sentito molti lamenti e lamentele riguardo al fatto che la pubblicità su LinkedIn non funziona. Lo ammetteremo: a differenza di Facebook, LinkedIn non è per tutte le aziende. Ma questo non significa che non sia utile.

Ci sono tonnellate di marketer B2B là fuori che sfruttano la pubblicità di LinkedIn per diffondere la consapevolezza del marchio e guidare la generazione di lead . Questa è la fase più grande per le interazioni sociali orientate al business. Se ti rivolgi a professionisti c-suite, fornendo materiale educativo ai professionisti del marketing o semplicemente diffondendo la consapevolezza del marchio, la pubblicità su LinkedIn è la soluzione per te.

Logo LinkedIn di pubblicità sui social media

Per prima cosa, se hai intenzione di fare pubblicità su LinkedIn , la tua azienda deve avere una pagina aziendale di LinkedIn per pubblicare contenuti. Una volta che hai impostato tutto, puoi immergerti nelle specifiche di LinkedIn Ads. Non preoccuparti, sono qui per aiutarti.

In questa guida completa alla pubblicità su LinkedIn, esaminerò tutto ciò che devi sapere per iniziare, tra cui:

  • Tipi e formati di annunci LinkedIn
  • Remarketing con pubblicità LinkedIn
  • Opzioni di targeting per pubblicità su LinkedIn
  • Best practice pubblicitarie su Linkedin
  • Esempi di pubblicità su Linkedin

Tipi di annunci LinkedIn

Come altre piattaforme di social advertising, la pubblicità di LinkedIn ti offre una varietà di tipi di annunci e formati con cui giocare. E, come altre piattaforme, dovresti selezionare il formato dell’annuncio in base all’azione complessiva che desideri promuovere. In tutte le loro offerte, la pubblicità di LinkedIn supporta la consapevolezza del marchio, le visite al sito Web, il coinvolgimento, le visualizzazioni video, la generazione di lead, le conversioni del sito e le domande di lavoro.

Contenuti sponsorizzati da LinkedIn

Gli annunci di contenuti sponsorizzati hanno un aspetto nativo della piattaforma LinkedIn. Questi sono gli annunci che sembrano essere post “potenziati” dal feed di un’azienda. Il tuo gestore degli annunci può creare un post tipico con un titolo, un’immagine e un link per sponsorizzare. Oppure puoi creare annunci carosello, annunci video e annunci di generazione di lead che vengono visualizzati nello stesso formato “potenziato”.

Contenuti sponsorizzati dalla pubblicità di LinkedIn

Annunci di testo LinkedIn

Gli annunci di testo di LinkedIn sono i più vicini agli annunci di ricerca di Google o Bing che puoi ottenere sulla piattaforma. Gli annunci di testo di LinkedIn funzionano su una base familiare pay-per-click o impressioni e sono presenti nella barra laterale. Questi sono certamente un po ‘noiosi per una piattaforma social: un blocco di testo di base con un titolo, accanto al logo dell’azienda.

InMail sponsorizzato da LinkedIn

Conosci quella sensazione quando accedi a LinkedIn e hai 10 nuovi messaggi? È probabile che alcuni di questi siano operatori di marketing che saltano nella tua casella di posta tramite messaggi InMail sponsorizzati per un bel penny. Gli esperti di marketing o i team di vendita possono curare un elenco di contatti a cui inviare messaggi personalizzati. Il contenuto dei messaggi dipende in gran parte da te : desideri invitare potenziali clienti a eventi o persino tentare di generare una chiamata in entrata.

Annunci display programmatici di LinkedIn

LinkedIn si è unito alla mischia delle offerte programmatiche, che è un’ottima notizia per gli inserzionisti B2B che raramente hanno buone opzioni per il targeting. Con questi annunci display , puoi indirizzare il più vasto pubblico professionale in base all’intenzione o ai personaggi, ma più avanti sulle opzioni di targeting pubblicitario di LinkedIn. In termini di creatività dell’annuncio, sono i tuoi annunci display run-of-the-mill. I marketer possono scegliere la loro piattaforma preferita dal lato della domanda o il trading desk e acquistare l’inventario tramite aste aperte o private.

Annunci dinamici di LinkedIn

Gli annunci dinamici sono fondamentalmente personalizzati quanto puoi ottenere con la tua pubblicità su LinkedIn. Gli inserzionisti possono scegliere di promuovere offerte di lavoro, download di contenuti, la propria pagina aziendale o indirizzare il traffico a un sito Web tramite annunci spotlight, che vengono visualizzati anche nel newsfeed. Questo tipo di annuncio ha anche modelli impostati e opzioni di traduzione automatica per semplificare la personalizzazione della creatività dell’annuncio.

LinkedIn Elevate

Bonus: elevare

Colpo di scena: Elevate non è un annuncio di per sé, ma funziona come una soluzione pubblicitaria su LinkedIn. Elevate è una piattaforma che un’azienda può pagare affinché i propri dipendenti diventino sostenitori del marchio. Fondamentalmente, rende più facile per il tuo team di marketing o di vendita controllare o suggerire contenuti che i tuoi dipendenti condividono su LinkedIn. I dipendenti dovrebbero comunque condividere il contenuto suggerito? Probabilmente. Ma questo cucchiaio alimenta i post e sposta l’ago: la mia azienda ha visto tre assunti imparare su di noi dai post di Elevate e aveva $ 20k + in media guadagnati!

Costi pubblicitari di LinkedIn

Come su altre piattaforme, i costi pubblicitari di LinkedIn sono determinati dalle offerte e dai budget . Ciò significa che la spesa pubblicitaria complessiva varierà a seconda della tua attività e dei tuoi obiettivi, perché ciò determina i tipi di annunci che scegli per le tue campagne e i budget che hai impostato.

Tuttavia, la pubblicità su LinkedIn ha alcuni minimi che tutti gli inserzionisti devono spendere:

  1. Budget giornaliero di $ 10 per campagna
  2. Budget totale di $ 10 per campagna (una funzione opzionale per i contenuti sponsorizzati)
  3. Offerta di $ 2 per CPC o CPM nelle campagne di annunci di testo

La pubblicità su LinkedIn ha anche un’offerta minima per le campagne di contenuti sponsorizzati, ma l’esatta per questo annuncio dipenderà dal pubblico a cui ti rivolgi. Il che ci porta a …

Opzioni di targeting per pubblicità su LinkedIn

È qui che la pubblicità su LinkedIn diventa eccitante. Il targeting su questa piattaforma social è migliore della maggior parte. È regolarmente aggiornato e completo, perché i professionisti amano vantarsi di tutte le loro promozioni e risultati. I membri contribuiscono con i propri titoli di lavoro, nomi di società, anzianità, interessi professionali e altro ancora. Con oltre 500 milioni di membri costituiti da 73 milioni di influencer di livello senior e 45 milioni di decisori , è estremamente probabile che i tuoi annunci LinkedIn atterrino davanti agli occhi giusti.

Segmenti di pubblico corrispondenti

Per iniziare, dovresti inserire un tag sul tuo sito web per poter reindirizzare i tuoi visitatori su LinkedIn, proprio come faresti per Facebook o Google. LinkedIn chiama il loro tag “Insight Tag” e può anche essere utilizzato per creare segmenti di pubblico simili. Oltre a prendere di mira i visitatori del tuo sito web, puoi anche caricare o integrare elenchi di posta elettronica ed eseguire il targeting basato sull’account tramite LinkedIn.

Non hai abbastanza visitatori del sito web o prospettive di vendita per costruire un pubblico valido per la campagna? Nessun problema! La pubblicità su LinkedIn offre un’opzione di pubblico che espande la tua portata attraverso la loro rete di editori. Questo è generalmente sicuro per il marchio, ma attenzione : può ampliare il tuo pubblico.

Oltre all’Insight Tag di base, puoi anche inserire il monitoraggio delle conversioni nelle tue campagne pubblicitarie su LinkedIn. Questi trigger sono ottimi per monitorare acquisti unici o altre azioni sul tuo sito, soprattutto se non utilizzi un sistema di automazione del marketing per creare pagine di destinazione e moduli unici.

risultati previsti

Opzioni del pubblico

Gli annunci LinkedIn sono dotati di opzioni complete per il targeting, il che significa che puoi assicurarti che i tuoi annunci vengano offerti alle persone giuste. Se sei interessato a testare l’efficacia di un annuncio su segmenti di pubblico diversi, puoi salvare il tuo pubblico come modello da sovrapporre in seguito.

Per impostare il tuo targeting pubblicitario su LinkedIn, inizia prima con le basi: lingua e posizione. È possibile scegliere una posizione geografica permanente come specificato nei profili utente, ad esempio “L’area metropolitana di New York” o una posizione a breve termine in base all’indirizzo IP.

Dopo aver determinato la lingua e la località, puoi restringere il pubblico in base alle opzioni di targeting disponibili.

Opzioni di targeting del pubblico pubblicitario di LinkedIn

Azienda

Il targeting per azienda è particolarmente utile se il tuo team di vendita ha definito verticali. Un ulteriore vantaggio, la pubblicità su LinkedIn offre la migliore opzione di targeting per azienda rispetto ad altre piattaforme (ehm, Facebook o Twitter), perché è molto più probabile che i membri mantengano aggiornate le loro informazioni sull’occupazione.

Se il targeting di una società specifica non è adatto alla tua strategia, puoi comunque utilizzare questa opzione di targeting per restringere il tuo pubblico.

Compagnia  ollegamenti : LinkedIn consente di indirizzare le connessioni di primo grado di aziende selezionate – se hanno più di 500 dipendenti.

Compagnia ollowers : Questa selezione vi permetterà di raggiungere i vostri seguaci di pagina azienda.

Settori : in base al settore principale elencato nelle pagine aziendali, puoi raggiungere i membri di LinkedIn impiegati in quei settori.

Nomi : raggiungi i dipendenti in base al nome dell’azienda elencato nei loro profili.

Dimensioni : in base al numero di dipendenti elencati in un profilo aziendale, puoi raggiungere i dipendenti che lavorano in aziende di una certa dimensione.

Demografico

Questo è molto più semplice: aggiungi membri al tuo pubblico di una certa età o sesso, che viene dedotto dal loro profilo.

Formazione scolastica

LinkedIn Ads ti consente di raggiungere i membri in base ai loro titoli di studio, ai campi di studio (ad esempio, “Marketing” o “Giornalismo”) e all’istituto che hanno frequentato.

Esperienza lavorativa

Come il targeting per azienda, la creazione di un pubblico basato sui lavori si ottiene meglio su LinkedIn.

Funzioni o abilità : puoi creare un pubblico composto da attività nelle loro posizioni lavorative o abilità elencate nei loro profili. Le abilità possono anche essere raccolte da approvazioni da connessioni.

Anzianità, titoli o esperienza : raggiungi membri LinkedIn con un certo livello di anzianità, un titolo professionale o anni di esperienza elencati nella loro pagina. Attenzione: se ci sono lacune o sovrapposizioni nel lavoro di qualcuno, quelle non vengono conteggiate!

Interessi

LinkedIn ha introdotto di recente il targeting basato sugli interessi . Ora puoi includere utenti che si sono uniti a gruppi attorno a determinati interessi, come il marketing del marchio o la pubblicità digitale, e persone con interessi in linea con la tua attività.

Se scegli come target determinati titoli di lavoro, aziende di dimensioni specifiche e follower della tua pagina aziendale, ricorda che LinkedIn crea il pubblico sulla base di un’istruzione “AND”, che può facilmente ridurre il tuo pubblico a dimensioni irrealistiche. Non preoccuparti! Puoi anche scegliere di escludere alcuni criteri.

Consiglio di scegliere un raggruppamento su cui concentrarsi: creare un pubblico che si rivolge in base alla funzione lavorativa e uno diverso che si rivolge a gruppi. Quindi puoi facilmente misurare la risonanza dei tuoi annunci e aggiustare le offerte di conseguenza. LinkedIn Ads non ti fa competere contro te stesso, quindi se c’è una sovrapposizione – un membro che esiste in più di uno dei tuoi segmenti di pubblico – non pagherai il doppio per raggiungerlo.

A seconda dell’ampiezza del tuo pubblico e del tipo di annunci che pubblichi, LinkedIn generalmente consiglia un certo livello di saturazione nella tua strategia pubblicitaria. Maggiore è la percentuale di impressioni, maggiori sono le probabilità che un potenziale cliente faccia clic sul tuo annuncio. È costoso? Decisamente. Efficace? Scoprilo da solo!

Aggiornamento rapido: ora puoi segmentare il traffico dell’annuncio LinkedIn in base alla funzione lavorativa, all’azienda, alle dimensioni dell’azienda e altro ancora. Ulteriori informazioni sull’utilizzo della funzione Dati demografici del sito Web di LinkedIn per migliorare il rendimento degli annunci e creare un pubblico efficace.

3 Best practice per la pubblicità su LinkedIn

Per quanto importante sia conoscere gli aspetti tecnici della pubblicità su LinkedIn, tutte le informazioni che ho condiviso con te oggi sono praticamente inutili se non sai come sfruttarle per costruire campagne di successo . Questo, cari lettori, è il motivo per cui voglio concludere con alcune best practice per la pubblicità su LinkedIn testate nel tempo . Eccone tre da portare con te quando inizi!

1. Pensa attentamente al percorso del cliente

Torniamo ai tipi di annunci di cui abbiamo parlato in precedenza. Quando hai appena iniziato con la pubblicità su LinkedIn, potresti essere tentato di provare tutti i diversi prodotti che la piattaforma ha da offrire. Ecco perché è un errore: diversi tipi di annunci LinkedIn sono appropriati per diverse fasi del percorso del cliente.

Prendi i messaggi InMail sponsorizzati, ad esempio, il tipo di annuncio che ti consente di contattare i tuoi potenziali clienti LinkedIn direttamente tramite le loro caselle di posta personali. Mi sento fortemente a riguardo, quindi sarò sincero: usare messaggi InMail sponsorizzati come primo punto di contatto tra te e i tuoi potenziali clienti LinkedIn è una cattiva idea . Perché? Perché le persone, in generale, non amano ricevere notifiche di messaggi da estranei che lavorano in aziende di cui non hanno mai sentito parlare. Come tattica di marketing , è quanto di più invasiva, invadente e controproducente.

linkedin-pubblicità-marketing-imbuto-illustrazione

Non sto dicendo che dovresti eliminare i messaggi InMail sponsorizzati dalla tua strategia pubblicitaria di LinkedIn in generale. Quello che sto dicendo è che dovresti usare i messaggi InMail sponsorizzati con parsimonia per coinvolgere nuovamente i potenziali clienti che hanno già interagito con la tua attività in modi significativi. Un potenziale cliente a canalizzazione intermedia sarà molto più aperto ai messaggi di vendita rispetto a un potenziale cliente a canalizzazione elevata .

2. Layer le tue opzioni di targeting (ma non troppo)

Come abbiamo visto in precedenza, non mancano le opzioni di targeting pubblicitario di LinkedIn. In qualità di marketer digitale, dovresti essere entusiasta di questo: più opzioni di targeting significa opportunità più preziose! Permettimi di spiegare.

Indipendentemente dalla piattaforma di pubblicità digitale che stai guardando, l’obiettivo principale delle opzioni di targeting è consentire agli inserzionisti di raggiungere le persone che hanno maggiori probabilità di diventare loro clienti. LinkedIn, ovviamente, non fa eccezione. Più ti avvicini al raggiungimento del tuo cliente ideale , meno soldi sprecherai in impressioni e clic da utenti che non presentano alcun valore per la tua attività. La stratificazione di più opzioni di targeting di LinkedIn è l’unico modo per farlo .

Supponiamo che tu stia utilizzando la pubblicità di LinkedIn per promuovere una soluzione software che aiuta i piccoli ristoranti a ottimizzare la loro presenza online. Se il targeting degli utenti che lavorano nel settore della ristorazione è l’unico parametro che imposti, sprecherai un sacco di soldi. In alternativa, se sovrapponi una varietà di parametri per scegliere come target i proprietari di piccoli ristoranti, otterrai risultati sostanzialmente migliori!

Un avvertimento: non sovrapporre troppo le opzioni di targeting della pubblicità su LinkedIn . Se vai troppo lontano, ti rivolgerai a un pubblico estremamente ristretto e perderai alcune preziose opportunità.

3. Raccogliere informazioni da altre piattaforme pubblicitarie

Mi scuso con chiunque faccia pubblicità esclusivamente su LinkedIn: questa best practice finale è per quelli di voi che stanno sfruttando anche piattaforme come Google Ads, Bing Ads e Facebook Ads .

Sebbene ogni piattaforma di pubblicità digitale sia unica, ad esempio le persone utilizzano Google attivamente e Facebook in modo passivo, è generalmente una buona idea offrire ai potenziali clienti un’esperienza abbastanza coerente in tutti i luoghi in cui interagiscono con la tua attività. Da un punto di vista tattico, ciò significa riutilizzare la copia dell’annuncio e i parametri di targeting che funzionano davvero bene su altre piattaforme .

Dai un’occhiata alla manciata di annunci Google che generano le migliori percentuali di clic e tassi di conversione. Dal punto di vista della copia, ci sono temi che riportano questi annunci? Qualche parola, frase o tono in particolare che sembra risuonare molto bene con i tuoi potenziali clienti? In tal caso, prova a implementare quegli elementi di copia nei tuoi annunci LinkedIn. 

Ora, dai un’occhiata alla manciata di annunci di Facebook che generano le migliori percentuali di clic e tassi di conversione. Sentiti libero di trarre ispirazione anche da questa copia, ma ciò che mi interessa veramente sono i parametri di targeting. Esistono segmenti di pubblico personalizzati che rispondono particolarmente bene ai tuoi messaggi di marketing? Sembra che i visitatori del sito web in passato siano particolarmente aperti al remarketing? Ancora una volta, potresti scoprire che queste informazioni sono applicabili anche alle tue campagne pubblicitarie su LinkedIn.

5 esempi di pubblicità su LinkedIn per ispirarti

Per quanto utile sia entrare nella tua prima campagna pubblicitaria su LinkedIn con una manciata di best practice, è altrettanto importante che tu abbia un forte senso di come appaiono effettivamente gli annunci di LinkedIn in azione. Quindi, abbiamo raccolto un breve elenco di cinque esempi di pubblicità su LinkedIn che puoi utilizzare come ispirazione.

1. SurveyMonkey

linkedin-pubblicità-esempio-sondaggio-scimmia

Questo di SurveyMonkey è fantastico semplicemente perché è mirato a me. In qualità di content marketer, ho spesso il compito di scrivere case study, un tipo di contenuto che sembra essere uno dei più difficili da eseguire in modo efficace.

Oltre a soddisfare un punto dolente condiviso da molti professionisti del marketing, questo annuncio fa anche un ottimo lavoro per invogliare gli utenti a fare clic. L’immagine in primo piano, oltre ad essere progettata in modo eccezionale, è fantastica perché attira gli utenti con l’implicazione che la guida promossa è accessibile a tutti: “Non preoccuparti: la strada per scrivere case study migliori richiede solo tre semplici passaggi. Hai questo. ” 

2. Instapage

esempio-di-pubblicità-linkedin-instapage

La semplicità e la franchezza della proposta di valore di Instapage è ciò che amo di questo annuncio LinkedIn. Con una sola frase, Instapage affronta con successo due principali punti deboli: (1) la difficoltà di creare esperienze pubblicitarie personalizzate e (2) la quantità di tempo necessaria per costruire una landing page efficace. È un ottimo copywriting!

Apprezzo anche l’uso ponderato del contrasto in questo annuncio di LinkedIn; il blu del pulsante CTA “Richiedi una demo” risalta piacevolmente sullo sfondo argenteo. Se non indirizzi chiaramente l’attenzione dei tuoi potenziali clienti a un CTA, potresti anche non investire nella pubblicità su LinkedIn.

3. Airtable

esempio-di-pubblicità-linkedin-airtable

Come Instapage, Airtable lo inchioda con la loro proposta di valore: è succinto, memorabile e premuroso. Anche se un determinato utente non fa clic su questo annuncio LinkedIn, è meglio credere che ricorderà il valore che Airtable offre ai propri clienti.

Un’altra componente davvero forte di questo annuncio è l’allineamento tra l’ offerta che sta facendo e la profondità del rapporto tra Airtable e il suo pubblico di destinazione . Questo è senza dubbio un annuncio collegato all’inizio della canalizzazione, utilizzato per aumentare l’awareness, non le vendite. Riconoscendo che gli utenti che vedono questo annuncio non hanno familiarità con la loro azienda, gli addetti al marketing di Airtable hanno deciso di presentare un’offerta a bassa posta in gioco, un modello di calendario dei contenuti gratuito, che riesce comunque a dimostrare il valore dell’azienda.

4. Verificato

esempio-di-pubblicità-linkedin-verificato

Ancora una volta abbiamo un esempio di un annuncio LinkedIn che non potrebbe essere più mirato a me. Poiché gran parte del mio lavoro è scrivere sulle tendenze del marketing digitale, questo contenuto di Verifyed relativo al marketing degli influencer è praticamente irresistibile.

Ma non è questo che lo mette oltre il limite e lo rende un ottimo annuncio LinkedIn; ciò che lo rende un ottimo annuncio LinkedIn è il fatto che non sembra un annuncio . Quando mi sono imbattuto per la prima volta in questa offerta nel mio feed LinkedIn, avrei giurato che si trattava di un post organico. Poiché le persone tendono a fidarsi di più dei post organici rispetto agli annunci pubblicitari, emulare questo esempio da Verifyed sarebbe una mossa intelligente da parte tua.

5. Musica e arte

linkedin-pubblicità-esempio-musica-e-arte

In qualche modo, il team di marketing di Music and Arts ha scoperto che sono un fanatico della musica. Non so come abbiano fatto, ma quello che faccio sapere è che hanno certamente ottenuto la mia attenzione. Parla di un annuncio LinkedIn che ferma il pollice!

Quello che mi piace di più di questo esempio è il fatto che sfrutta il formato carosello, un tipo di annuncio LinkedIn che ti consente di condividere una serie di schede cliccabili. Come puoi vedere, questo annuncio mi ha dato la possibilità di scorrere diversi link diversi e selezionare quello che ha risuonato più profondamente. Indipendentemente dalla verticale in cui operi, ti consigliamo di staccarti dal tipico stampo a immagine singola e di provare il formato a carosello!

Fai un giro di prova con la pubblicità su LinkedIn

Quando LinkedIn ha iniziato a dilettarsi con la pubblicità, gli account gestiti significavano che avresti lavorato con i rappresentanti del servizio clienti e impegnati in una somma di denaro fissa. Fortunatamente, la pubblicità di LinkedIn è cambiata in modo significativo negli ultimi anni e ora offre una piattaforma self-service che ha recentemente ottenuto un aggiornamento UX.

Se sei preoccupato di spendere troppi soldi, la piattaforma semplifica l’impostazione di budget, tipi di offerta e date di fine. Rimani in cima, ovviamente. Ma vale sempre la pena provare a trovare i migliori clienti per la tua attività.